Ancora qui!

Il 19 maggio è dietro l’angolo. Sono ormai 2 anni da quel tragico venerdì, 2 anni dalla conferenza stampa Gentiloni-Lorenzin e l’inizio di una battaglia a viso aperto.

Una battaglia che ci riporta anche oggi qui, a Roma, per far fronte, rallentare, provare a fermare, tentare di invertire una rotta globale che ci vuole silenti, ammaestrati, sottomessi ad una pratica sanitaria obbligatoria, quella vaccinale, che ormai non ha più né confini né frontiere. Sono infatti degli ultimi giorni in sequenza: obbligo in UK che parla di NoVax e di mani insanguinate, obbligo ed esclusioni in Germania, rigettati i ricorsi francese dal Consiglio di Stato su obbligo e adiuvanti.

E molti di noi, o meglio chi dice di stare con noi, dalla nostra parte, fianco a fianco in questa battaglia, continua a disperdere energia, fiducia e persone a causa di egoismi, invidie e obiettivi di potere.

Chi ieri firmava il decreto legge sta ancora seduto tra i nostri rappresentanti politici. Chi ieri criticava l’obbligo e ha strumentalizzato la nostra battaglia per salire al governo ora si comporta come il gatto e la volpe di Pinocchio. Chi c’era ieri almeno aveva coereenza. Chi c’è oggi ha mentito e non merita alcuna ulteriore fiducia. La questione la dobbiamo risolvere noi con le nostre mani!

Beh, abbiamo un consiglio da darvi: fidatevi solo di voi stessi, fidatevi del vostro istinto di genitori e fidatevi di chi condivide con voi un solo e unico obiettivo: la Libertà e la Verità per voi e i vostri figli! Tutto il resto non conta! Anzi tutto il resto è nel migliore dei casi inutile, nel peggiore deleterio.

Non importa come, non importa per quanto ancora, ma noi dobbiamo continuare ad esserci, presenti nell’educazione dei nostri figli, con veri principi di libertà, uguaglianza e fratellanza tra gli uomini.

Solo noi possiamo e dobbiamo, sta nel nostro impegno di responsabilità preso nel momento in cui abbiamo deciso di essere genitori ed educatori.

Volontà, Coerenza e Spirito di Determinazione nel conseguire il risultato!

La libertà ci renderà liberi. Anche oggi andiamo a Roma a ricordarlo a tutti, soprattutto a chi ci vorrebbe muti! Ci si vede in piazza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...